giovedì, Luglio 18, 2019
Perché ogni volta che si parla dell'Italia duale si ignora il meglio del Sud e il peggio del Nord?
Il progresso, la civiltà richiedono qualche sacrificio, e si trova sempre qualcuno disposto a farlo fare ad altri.
Le classificazioni sono gradini, indicano la direzione della violenza che le genera: dall'alto in basso.
E dopo avergli impedito di essere e di fare, si comincia a rimproverare il Sud di non essere e di non fare.
Le strade rivelano le capacità e le intenzioni di un paese. E se il nostro ignora o trascura quelle per il Sud, è perché ignora e trascura il Sud.
Nessuno può farti più male di quel che gli permetti di farti.
Noi recuperiamo pagine strappate, per sapere, finalmente, di noi stessi.
Non ci basterà ritrovare memoria e orgoglio, se non accetteremo anche la responsabilità piena della nostra sorte.
Slider
Home Tags Scuola

Tag: scuola

IL PROF: MINISTERO DELL’ISTRUZIONE O ALLE DISUGUAGLIANZE?

L'INFAME DECRETO CHE UCCIDE LE UNIVERSITÀ DEL SUD Come sono le università in uno Stato razzista? Come i treni, le autostrade e tutto il resto:...

LA GUERRA AL SUD (ANCHE) DEL MINISTERO ISTRUZIONE

DOPO GLI ASILI VOGLIONO TOGLIERCI PURE LE UNIVERSITÀ Il rischio è l'effetto “pugile nell'angolo”: stai lì e le prendi, senza più nemmeno tentare di reagire,...

ALESINA E GIAVAZZI: NO “SUSSIDI” AL SUD, MA SCUOLE CON I...

Il titolo sarebbe confortante: “Più scuola per i ragazzi del nostro Mezzogiorno”. La tesi è così riassumibile: il Sud sforna qualche eccellenza, ma la...
157,790FansMi piace
122IscrittiIscriviti

Ultimo articolo

CAMILLERI, CHE HA RESO UNIVERSALE IL SUO PAESE, INVENTANDOLO

E CREÒ PURE IL “SUO” SICILIANO, PER MONTALBANO Perché ho timore di scrivere di Camilleri? Non ne sono sicuro, forse per non cascare in uno...