giovedì, Febbraio 9, 2023
Perché ogni volta che si parla dell'Italia duale si ignora il meglio del Sud e il peggio del Nord?
Il progresso, la civiltà richiedono qualche sacrificio, e si trova sempre qualcuno disposto a farlo fare ad altri.
Le classificazioni sono gradini, indicano la direzione della violenza che le genera: dall'alto in basso.
E dopo avergli impedito di essere e di fare, si comincia a rimproverare il Sud di non essere e di non fare.
Le strade rivelano le capacità e le intenzioni di un paese. E se il nostro ignora o trascura quelle per il Sud, è perché ignora e trascura il Sud.
Nessuno può farti più male di quel che gli permetti di farti.
Noi recuperiamo pagine strappate, per sapere, finalmente, di noi stessi.
Non ci basterà ritrovare memoria e orgoglio, se non accetteremo anche la responsabilità piena della nostra sorte.
Slider
Home Tags Rai

Tag: Rai

DIARIO. LA CURA CONTRO IL VIRUS: PRIMA NAPOLI, MILANO O POPOV?

LA PENOSA ACCUSA DEL PROFESSOR GALLI AL PROFESSOR ASCIERTO, MENTRE LA GENTE MUORE Troppi Galli e qualcuno forse pensa di esserlo più di altri, mentre...

LA RAI SCOPRE CHE LO STATO RUBA AL SUD PER DARE...

MAGISTRALE PUNTATA DI PRESADIRETTA SUL “DIVARIO”. OTTIMO RICCARDO IACONA Gran sorpresa e soddisfazione per la lunga e corretta puntata di Presadiretta, di Riccardo Iacona, su...

Ultimo articolo

IL MINISTRO ALL’APARTHEID “ACCATTA” REGIONI DEL SUD

Il ministro all'Apartheid (per il progetto di attribuire a cittadini dello stesso Stato, con legge costituzionale, diritti diversificati per quantità e qualità, secondo la...