lunedì, Aprile 22, 2019
Perché ogni volta che si parla dell'Italia duale si ignora il meglio del Sud e il peggio del Nord?
Il progresso, la civiltà richiedono qualche sacrificio, e si trova sempre qualcuno disposto a farlo fare ad altri.
Le classificazioni sono gradini, indicano la direzione della violenza che le genera: dall'alto in basso.
E dopo avergli impedito di essere e di fare, si comincia a rimproverare il Sud di non essere e di non fare.
Le strade rivelano le capacità e le intenzioni di un paese. E se il nostro ignora o trascura quelle per il Sud, è perché ignora e trascura il Sud.
Nessuno può farti più male di quel che gli permetti di farti.
Noi recuperiamo pagine strappate, per sapere, finalmente, di noi stessi.
Non ci basterà ritrovare memoria e orgoglio, se non accetteremo anche la responsabilità piena della nostra sorte.
Slider

Le mie prossime date


I MIEI LIBRI A SIRACUSA, CON IL BUS ELETTRICO MADE IN SUD

“L'ITALIA È FINITA” E “IL POTERE DEI VINTI”, POI CON I COLLEGHI SI PARLA DI GIORNALISMO Il 24 sarò a Siracusa, in occasione della tre giorni di “Aperto per Cultura”, per brindare con un amico alla sua nuova avventura, presentare “L'Italia è finita” e “Il potere dei vinti”, e dialogare con dei colleghi di giornalismo […]

Ulteriori informazioni »
libreria Mondadori, Siracusa,
+ Google Maps

“L’ITALIA È FINITA” E “IL POTERE DEI VINTI” A PARETE, IL 27/4

A PALAZZO DUCALE, ALLE 17,00 Sarò a Parete (Caserta), il 27 alle 17,00, a Palazzo Ducale, a presentare “L'Italia è finita” e “Il potere dei vinti”. In quei giorni, la cittadina moltiplica la sua popolazione, per la Festa della fragola, eccellenza che regge tabta parte dell'economia di quella comunità.  

Ulteriori informazioni »
Palazzo Ducale, Via Umberto I
Parete (Caserta),
+ Google Maps