Home Succede oggi “LITALIA È FINITA”…? GIÀ FATTA UN’ALTRA RISTAMPA

    “LITALIA È FINITA”…? GIÀ FATTA UN’ALTRA RISTAMPA

    142
    0

    IL NOSTRO PAESE LABORATORIO DELLA DISGREGAZIONE DEGLI STATI NAZIONALI

    È un grazie ai lettori per la loro attentione e una rassicurazione per quelli che mi hanno segnalato di aver fatto fatica a trovare il libro. La colpa non è mia, né dell’editore, che lo invia alle librerie (esiste per quello!); la colpa è di quei maleducati che, non mettendo in conto che anche altri potrebbero volerne acquistare una copia, arrivano prima e… le portano via!

    “L’Italia è finita” racconta il modo e le ragioni che fanno del nostro Paese “il laboratorio per la disgregazione degli Stati nazionali” (parole di Steve Bannon, campione dell’ultradestra razzita statunitense; già consulente di Trump, ie ora di Salvini). E “quello che accade oggi in Italia succederà poi ovunque nel mondo. L’Italia è oggi il centro della politica mondiale”.

    Fra spinte secessioniste delle Regioni più ricche che cercano di scappar via con la cassa senza prima far i conti e manovre di potenze straniere interessate allo smembramento del nostro Paese, l’Italia, messa insieme con il genocidio dei meridionali (centinaia di migliaia di vittime, incarcerati e deportati) e la costruzione di una colonia interna (il Sud), affronta rancorosa e disconnessa la sua sfida decisiva.

     

     

    Pino Aprile

    Giornalista e Scrittore


    “Fa’ quel che devi, accada quel che può”, è la mia regola. Se ti fai condizionare dai rapporti di forza (ma “loro” hanno tutto: giornali, tv, soldi, potere…) o dalle conseguenze possibili (non otterrai nulla, in compenso ti schiacceranno) non troverai mai il momento giusto per agire. Mentre l’unica cosa che conti è la ragione di agire: se c’è, fallo. E basta. Come? Don Luigi Sturzo disse: chi sa scrivere scriva, chi sa cantare canti, chi ne è capace, faccia politica. Sono nato nel 1950, sono cresciuto in una casa popolare, ho avuto ottimi genitori. Quello che ho scritto mi ha caricato di responsabilità verso gli altri e il futuro (ho un nipote…) e ora devo risponderne. Sono qui per questo.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci un commento!
    Inserisci il tuo nome qui