giovedì, Giugno 17, 2021
Perché ogni volta che si parla dell'Italia duale si ignora il meglio del Sud e il peggio del Nord?
Il progresso, la civiltà richiedono qualche sacrificio, e si trova sempre qualcuno disposto a farlo fare ad altri.
Le classificazioni sono gradini, indicano la direzione della violenza che le genera: dall'alto in basso.
E dopo avergli impedito di essere e di fare, si comincia a rimproverare il Sud di non essere e di non fare.
Le strade rivelano le capacità e le intenzioni di un paese. E se il nostro ignora o trascura quelle per il Sud, è perché ignora e trascura il Sud.
Nessuno può farti più male di quel che gli permetti di farti.
Noi recuperiamo pagine strappate, per sapere, finalmente, di noi stessi.
Non ci basterà ritrovare memoria e orgoglio, se non accetteremo anche la responsabilità piena della nostra sorte.
Slider

Ultimi articoli

INCONTRAI AGCA, DOPO L’ATTENTATO AL PAPA, E MI DISSE…

  FUI IL PRIMO GIORNALISTA A POTERGLI PARLARE IN CARCERE Alì Agca sparò a papa Giovanni Paolo II il 13 maggio 1981; e il primo giornalista...

SCOPRII MIO FRATELLO QUANDO LUI, IN BIELORUSSIA…

Il Covid ha ucciso Nino, il maggiore degli Aprile Non sapevamo mai di cosa parlare mio fratello Nino, ucciso dal Covid, e io. Quasi tre...

MAGISTRATI CATTIVI SE TOCCANO MASSONERIA E MAFIA. GRATTERI…

Il più grande processo anti-'ndrangheta oscurato, il procuratore Gratteri bersagliato Auguro al dottor Gratteri di continuare a essere il bersaglio di critiche, prese di distanza,...