Skip to content Skip to footer

TRASFERIAMO I ROM NEL PALAZZO OCCUPATO DA CASA POUND

… PER RISOLVERE DUE PROBLEMI IN UN COLPO SOLO

Fatto 1: a Torre Maura, quartiere periferico di Roma, i neonazisti di Casa Pound assediano la comunità rom ospitata in una struttura, inducendo le autorità a trasferirla, per prevenire sviluppi più gravi (chi comincia a calpestare il pane destinato ai bambini, poi può calpestare altro…);

Fatto 2: dal 2003, con la evidente complicità delle istituzioni, Casa Pound occupa abusivamente uno stabile a pochi passi dalla stazione Termini. Si tratta di una ventina di appartamenti in una zona in cui gli affitti sono molto alti. Lo stabile appartiene al ministero dell’Economia, che non deve aver fatto molto per rientrarne in possesso se, come risulta da un’inchiesta de “L’Espresso”, oltre agli “uffici” di associazioni e cooperative che in vario modo fanno capo a Casa Pound, addirittura ci abitano alcuni capi del gruppo neonazista e loro familiari (gratis, dove per due camere e servizi si pagano più di mille euro al mese). Addirittura, sulla facciata del palazzo, che sarebbe nostro, di noi tutti, perché demaniale, hanno affisso, a caratteri cubitali e in stile da ventennio, una grande insegna: “Casa Pound”, come a rivendicarne la proprietà.

UN DANNO ERARIALE DI 4 MILIONI, FINORA

Il danno per l’erario (cioè per le nostre tasche) per il mancato pagamento degli affitti, finora, è di circa 4 milioni di euro (otto miliardi delle vecchie lire). Eppure, nessuno parla di evacuazione del bene pubblico abusivamente occupato. E, a quanto viene pubblicato, la ragione del fatto sorprende più del fatto in sé: non avendo l’edificio e i suoi ambienti problemi igieni o sanitari, non c’è urgenza di liberalo. Se abbiamo capito bene: quando dovete occupare abusivamente uno stabile, non dirigetevi verso qualche catapecchia abbandonata, con monnezza, senza fogna e senz’acqua, ma inpossessatevi del grand hotel, che essendo lindo e pinto, vi garantisce impunità!

CHI PAGA ACQUA E LUCE AGLI OCCUPANTI ABUSIVI?

A proposito: chi paga acqua, luce, eccetara per lo stabile abusivamente “di Casa Pound”? Non si riesce a saperlo. Se non ci sono problemi igienici, vuol dire che l’acqua c’è (e che ci sia pure la luce possono vederlo tutti). Ma chi paga? I giornalisti de “L’Espresso” riferiscono che nel 2016 le utenze vennero tagliate e poi, “mistero”, riallacciate. Hanno chiesto all’Acea, la società che fornisce i servizi a Roma, ma non sono riusciti ad avere risposte sulle bollette e i loro intestatari (se abitate in zona servita dall’Acea e, quindi, siete costretti ad averci a che fare, la cosa produce l’effetto di un pugno al fegato. Acea, sì?, capito bene? Acea).

“CHI SBAGLIA PAGA”, A VOLTE SÌ, E SE FIANCHEGGIATORI DELLA LEGA, NO

Soluzione: trasferiamo i rom sgomberati a Torre Maura nell’edificio abusivamente occupato da Casa Pound. E avremo risolto due problemi in un colpo solo. E fatto capire ad abusivi che scacciano residenti che “la pacchia è finita” e “chi sbaglia paga”. Ah, no, scusate: non sono migranti e sono fiancheggiatori del ministro dell’Interno, quindi “la pacchia continua” e “chi sbaglia non paga” (e se paga, o chi paga, Acea non ce lo ha ancora detto).

[wbcr_text_snippet id=”1252″ title=”Firma a fine articolo”]

Lascia un commento

0.0/5

Perchè il SUD viene dopo il Nord nelle politiche di sviluppo.

Scontro tra Pino Aprile e Marco Ponti, durante la trasmissione TV “Revolution” sul canale TV2000.

TGtg del 6 novembre 2018 – Ospite Pino Aprile.

Un paese a pezzi o pezzi di un paese che fatica a stare insieme? Si moltiplicano i fronti aperti tra Lega e Movimento 5 Stelle. TGtg alle 20.45 su Tv2000 con ospite il giornalista e scrittore Pino Aprile.

Storie d'Italia - RAI con Pino Aprile (la storia del Pallone di Gravina).

Pino Aprile presenta il libro: Giù al Sud da Corrado Augias. Durante la trasmissione si fa riferimento alla storia di Antonio Cucco Fiore (e del formaggio Pallone di Gravina) da Gravina in Puglia.

Pino Aprile: "Noi terroni, vessati e uccisi dal Nord".

Pino Aprile, autore del volume “Terroni”, parla dell’Unità d’Italia e dei rapporti tra nord e sud. Intervista di Giovanna Favro www.lastampa.it/salonelibro.

Pino Aprile sul voto al sud delle elezioni del 2018.

Analisi di Pino Aprile sulle elezioni del 2018. Molto interessante.

PINO APRILE - Monologo BRIGANTI & CONTRABBANDIERI 1°Edizione.

L’intervento straordinario dello scrittore Pino Aprile per spiegare il motivo, il fine e la vera essenza dell’evento BRIGANTI & CONTRABBANDIERI.

Pino Aprile intervistato da Rai Due.

Intervento straordinario dello scrittore Pino Aprile.

PINO APRILE vs MUSEO LOMBROSO DI TORINO.

Intervento di Pino Aprile fatto il 6 Maggio 2012 durante l’evento organizzato dall’Associazione Culturale Libera i Libri dal nome 1861-2012 un passato che non passa.

Francesco Amodeo e Pino Aprile.

A Tutto Tondo su Europa e Meridionalismo.

Pino Aprile: "Se non ci accordano l'Equità Territoriale, il Sud sceglierà la secessione"

Il giornalista e scrittore Pino Aprile ha presentato di recente in Calabria il “Movimento 24 agosto” dopo averlo fondato a Scampia a Napoli il 10 di ottobre.

Pino Aprile e il No del Sud al referendum.

Pino A Tele norba con Michele Cucuzza.