Skip to content Skip to footer

LA QUESTIONE MERIDIONALE? TAV AL NORD, MULO AL SUD

LA TORINO-LIONE È INUTILE E DANNOSA, E SI FA. A SUD ASPETTANO I TRENI DA UN SECOLO E MEZZO, E NON SI FANNO

Sì alla Tav Torino-Lione.

Ma quanto deve sprecare in opere inutili e dannose, questo Paese, per ingrassare la solita mezza dozzina di gruppi prenditoriali parassitari, forti di un indistruttibile sistema tangentizio che alimenta correnti partitiche e cordate di potere? Non importa cosa: se il Nord lo vuole, si deve fare! Quel Nord che non riesce a costruire in tempo i capannoni dell’Expo in nove anni; fa il Mose che non funziona, ma produce le mazzette più alte di sempre; fa la Pedemontana veneta con materiali di scarto e che si sbriciola prima di essere finita, ma costa come fosse di oro…

E CON LE NUOVE NORME PRO-MAZZETTE, SE NE VA PURE CANTONE

Alla fine, ha gettato la spugna anche Raffaele Cantone, il magistrato a capo dell’Anac, l’autorità anti-corruzione. Le nuove norme del governo che doveva spezzare le reni alle mazzette, ne hanno invece facilitato la funzione… appaltante, e Cantone ritiene di esser più utile altrove, per il «diverso approccio culturale nei confronti dell’Anac e del suo ruolo» (questo è danzare sulle uova, dottore. Ma abbiamo capito lo stesso).

Quindi la linea Tav Torino-Lione si fa! Lo dice il capo del governo, Giuseppe Conte, delegando al Parlamento la decisione ufficiale e sapendo già che la maggioranza è favorevole; maggioranza fatta da ex oppositori (dal Pd di Renzi alla Lega di Salvini, al M5S, che magari vota contro, ma avendo garanzia che sia inutile) quando erano in cerca di voti e che dopo averli presi si sono convertiti all’opposto, in cerca di altro (e devono aver trovato, se hanno cambiato idea).

Non da terrone, ma da asettico osservatore, farei notare l’incongruenza:

1 – stuoli di esperti hanno dimostrato che la Tav Torino-Lione non è solo costosa e inutile, ma pure dannosa. Il governo ha commissionato uno studio apposito, per valutarne costi e benefici e il responso è stato negativo. Quindi? E quindi si fa. Coerente!

2 – stuoli di esperti dimostrano, dai tempi del professor Neanderthal Stone (titolare di cattedra megalitica alla Cavern university), a oggi, che senza olio non si frigge e senza treni e strade non si viaggia, non si crea economia, i turisti non arrivano anche se hai i Bronzi di Riace. Ma al Sud niente autostrade, inaugurano la Salerno-Reggio Calabria “finita” (la fantasia dei Renzi nega la realtà e gli schiavi confermano che la realtà non esiste: Tg1, Tg2, giornali; e se il Tg3 dice: “Non è tutta finita”, salta il direttore), niente treni. E quando chiedi come mai, ti rispondono che l’analisi costi-benefici è negativa, perché “non c’è traffico che giustifichi quelle opere pubbliche”. A parte la curiosa stima di un traffico che non c’è (non c’era manco nel deserto di California, poi fecero treno e dighe e ora è lo Stato più ricco degli Usa), ma dinanzi a risposta uguale: “non conviene” (vera in un caso, ipotetica nell’altro), come mai il superfluo a Nord si fa e l’indispensabile a Sud no? Riassunto: il partito del Nord e degli affari ottiene l’inutile e dannoso per il Nord; il partito più votato a Sud lascia il Sud senza treni. Tav a perdere a Nord, mulo al Sud: si chiama Questione meridionale.

3 – Cosa è cambiato con il governo del cambiamento? Che prima c’era no-Ilva, adesso l’Ilva come prima; prima c’era no-Tap, adesso la Tap come prima; prima c’era no-Tav, adesso sì-Tav, come prima. E se tanto mi dà tanto, l’uccello padulo dell’Autonomia differenziata ha già preso il volo.

Metà del Parlamento è meridionale, ma continua a non (voler) contare un cazzo. Prima molti avevano una speranza, adesso tanta rabbia in più.

[wbcr_text_snippet id=”1252″ title=”Firma a fine articolo”]

8 Commenti

  • Lucia Simona
    Posted 24/07/2019 alle 20:47

    Crea un partito io sono con te

  • Pancrazio
    Posted 25/07/2019 alle 21:18

    Fate cadere il governo, che se la prendano altri la responsabilità di affossare il sud

    • Post Autore
      Pino Aprile
      Posted 30/07/2019 alle 18:37

      dipendesse da noi, un governo con la Lega non sarebbe manco nato!

  • gianfranco di leva
    Posted 29/07/2019 alle 11:39

    Sinceramente, se devo scegliere tra il mulo o la devastazione del territorio preferisco il mulo.
    Personalmente sono contrario anche alla Napoli-Bari-Brindisi, un opera ad alto impatto ambientale lungo tutto il tragitto, e poi solo per tre stazioni o poco più . I soldi di tale opera sarebbe preferibile spenderli per ampliare la rete dei treni locali ed interregionali e raddoppiare le troppe linee uniche.
    Per le lunghe distanze meglio puntare sul trasporto aereo, in America usano l’aero anche per distanze inferiori, ma sopratutto se decollasse una politica dei trasporti, quindi incentivando la nascita di compagnie locali, si potrebbero collegare velocemente tutto il sud.

    saluti
    gdl

  • Romino Birgizzoni
    Posted 30/07/2019 alle 11:33

    TAV al Nord, culo al Sud?

    Questo volevi dire, meridionale?

Lascia un commento

0.0/5

Perchè il SUD viene dopo il Nord nelle politiche di sviluppo.

Scontro tra Pino Aprile e Marco Ponti, durante la trasmissione TV “Revolution” sul canale TV2000.

TGtg del 6 novembre 2018 – Ospite Pino Aprile.

Un paese a pezzi o pezzi di un paese che fatica a stare insieme? Si moltiplicano i fronti aperti tra Lega e Movimento 5 Stelle. TGtg alle 20.45 su Tv2000 con ospite il giornalista e scrittore Pino Aprile.

Storie d'Italia - RAI con Pino Aprile (la storia del Pallone di Gravina).

Pino Aprile presenta il libro: Giù al Sud da Corrado Augias. Durante la trasmissione si fa riferimento alla storia di Antonio Cucco Fiore (e del formaggio Pallone di Gravina) da Gravina in Puglia.

Pino Aprile: "Noi terroni, vessati e uccisi dal Nord".

Pino Aprile, autore del volume “Terroni”, parla dell’Unità d’Italia e dei rapporti tra nord e sud. Intervista di Giovanna Favro www.lastampa.it/salonelibro.

Pino Aprile sul voto al sud delle elezioni del 2018.

Analisi di Pino Aprile sulle elezioni del 2018. Molto interessante.

PINO APRILE - Monologo BRIGANTI & CONTRABBANDIERI 1°Edizione.

L’intervento straordinario dello scrittore Pino Aprile per spiegare il motivo, il fine e la vera essenza dell’evento BRIGANTI & CONTRABBANDIERI.

Pino Aprile intervistato da Rai Due.

Intervento straordinario dello scrittore Pino Aprile.

PINO APRILE vs MUSEO LOMBROSO DI TORINO.

Intervento di Pino Aprile fatto il 6 Maggio 2012 durante l’evento organizzato dall’Associazione Culturale Libera i Libri dal nome 1861-2012 un passato che non passa.

Francesco Amodeo e Pino Aprile.

A Tutto Tondo su Europa e Meridionalismo.

Pino Aprile: "Se non ci accordano l'Equità Territoriale, il Sud sceglierà la secessione"

Il giornalista e scrittore Pino Aprile ha presentato di recente in Calabria il “Movimento 24 agosto” dopo averlo fondato a Scampia a Napoli il 10 di ottobre.

Pino Aprile e il No del Sud al referendum.

Pino A Tele norba con Michele Cucuzza.